Silvia GIuffrè

È laureata in Filosofia presso l’Università di Palermo con tesi di ricerca sulla filosofia della danza, pubblicata nel 2013 in “Creatori di Senso”, a cura di Massimo Schiavoni (Aracne Editrice-Roma,“Il pensiero in movimento – Ipotesi per una filosofia della danza”).

Dal 2005 si occupa anche di formazione insegnando danza contemporanea e Contact Improvisation in diversi contesti pubblici e privati (tra i quali il progetto internazionale MUS-E Italia, per l’integrazione sociale nel quartiere Z.E.N. di Palermo e Movimenti Urbani, progetto di formazione per il danzatore-performer in contesti urbani) e persegue una ricerca sul movimento naturale tra danza e teatro all’insegna dell’espressività e della cinestetica del corpo. Negli ultimi 8 anni ha iniziato un percorso di studi sul tango argentino con maestri di fama internazionale, disciplina che influenza particolarmente la sua danza. Scrive di cultura e spettacolo collaborando con alcune testate giornalistiche, è iscritta all’Albo dell’Ordine dei Giornalisti in qualità di pubblicista.

Dal 2010 è direttore artistico della Compagnia di Palermo Omonia-Contemporary Arts, di cui è fondatrice, per la quale è impegnata in una ricerca coreografica ed espressiva sulla connessione e interazione tra le arti come centro e punto di forza di ogni creazione.